Call For Idea: supporto alla ideazione e realizzazione di progetti imprenditoriali

ruotaimprenditoria

Il sostegno a forme di imprenditorialità giovanile intende affinare il lavoro con un gruppo ristretto di giovani che rappresenta un potenziale territoriale riconosciuto, affinché, attraverso un lavoro di coaching attento, riesca a concretizzare le spinte imprenditoriali aprendo possibilità nuove (per sè e per il territorio) di sviluppo e crescita.

Idee imprenditorialiRegione Lombardia sostiene la realizzazione di interventi diretti a favore dei giovani tra 18 e 35 anni, proposti da Reti Locali di governance (D.d.u.o n. 1258); infatti, in linea con i recenti orientamenti comunitari, attraverso il finanziamento di Piani Territoriali per le Politiche Giovanili, dichiara di voler creare le condizioni per la promozione dell’occupabilità dei giovani, offrire loro occasioni di apprendimento non formale di competenze professionali, coinvolgendoli quali protagonisti per lo sviluppo dei territori.

Con il progetto “Futuro Aperto”, inserito nel Piano territoriale delle Politiche Giovanili del territorio di Lodi, l’Ufficio di Piano, il Comune di Lodi, il Parco Tecnologico Padano e il suo Acceleratore d’impresa Alimenta, assieme ai partner del Piano Territoriale, intendono strutturare un programma di promozione e sostegno alle idee imprenditoriali giovanili, attraverso la realizzazione di una call (chiamata) denominata “Call for Ideas”, rivolta ai giovani dei Comuni dei Distretti di Lodi, Casalpusterlengo e Sant’Angelo Lodigiano.

Progetti imprenditoriali ammessi

Gelso Mille Risorse

Reintrodurre l’utilizzo della pianta del gelso nell’alimentazione umana. La pianta del gelsopotrebbe trovare diverse applicazioni quali,ad esempio, nella produzione di tisanea partire dalle foglie giovani onella produzione di confetture tramite trasformazione dei frutti. Il gelso troverebbe spazio nelmercato alimentare inserendosi nel settore dei prodotti biologici(e potenzialmente tra i prodotti nutraceutici).In caso di eccedenze, il gelsocoltivato può essere utilizzato nell’alimentazione animale, in particolarepotrebbe essere venduto nel mercato già esistente dei bachi da seta, insetti chesi alimentano esclusivamente digelso.Si sottolinea che le tisane di gelso aiutano a combattere il diabete abbassando la glicemia e riducendo la fame antistress. Le more essiccate sono una valida alternativa ai cereali nel latteela confettura è gradevole da gustare in ogni momento.

I'M GREAT

una web-app dedicata alla gestione intelligente degli immigranti e stimolare la loro integrazione. In particolare, la App sarà uno strumento utile nel supportare la costruzione di una rete tra le istituzioni/enti e strutture che si occupano di accoglienza degli immigrati, la creazione di una rete tra gli immigrati, la gestione degli spostamenti di persone e cose, la creazione un ponte tra le richieste/necessità del mercato e le competenze/capacità degli immigrati che arrivano sulle coste italiane, infine la realizzazione di una compartecipazione e uno scambio di opportunità, conoscenze e culture

Kart Ecosostenibili

costruire un kart da competizione ad”impatto ambientale zero” ovvero alimentato da una batteria elettrica che verrà ricaricata tramite energia solare in un’apposita postazione (postazione fotovoltaica). La costruzione di una batteria fotovoltaica, che riesca a fornire energia necessaria per i motori a scoppio,sarebbe di interesse enorme per diversi settori del mercato,in particolare per quello delle energiesostenibili. La costruzione del veicolo è ancora in fase embrionale.

RapaLO

Rilanciare la rapa lodigiana, ormai poco utilizzata nel territorio sebbene ci sia una lunga storia legata ad essa. Il progetto nasce da un’esperienza condivisa dei ragazzi del corso di Agraria e della IV Dolciaria dell’istituto “E.Merli” che ha portato alcuni dei partecipanti a dedicarsi alla produzione della rapa e alla sua commercializzazione. I ragazzi hanno a disposizione le risorse necessarie per la coltivazione, quali terreno, semi antichi e manodopera; hanno inoltre eseguito una prima caratterizzazione chimica della rapa da loro coltivata. Dopo opportuna certificazione, l’azienda può entrare nelmercato dei prodottibiologici, cercando di raggiugere sia la grande distribuzione che,tramite opportuna capillarizzazione sul territorio,i rivenditori specializzati nella vendita biologica. La coltivazione della rapa lodigiana potrebbe essere un’opportunità per rivalutare alcuni terreni della zona lodigiana ormai caduti in disuso.

Top